Via Costantino 25, 80125 Napoli

istitutocampano@libero.it

+39 081 621225 (Tel/Fax)

Chi Siamo

Guido D'Agostino

Presidente dell’Istituto Campano della storia della Resistenza, dell’Antifascismo e dell’Età contemporanea “V. Lombardi”, associato all’Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia “F. Parri” (con sede in Milano) nell’ambito del quale riveste incarichi di responsabilità.

Già ordinario di Storia Moderna e di Storia del Mezzogiorno presso l’Università Federico II di Napoli, nella quale ha anche insegnato Storia delle Istituzioni Parlamentari e Storia del Libro ed è stato coordinatore del Master in Archivistica, Biblioteconomia e Metodologia della ricerca.

E’ stato, altresì, presidente della Società Italiana di Studi Elettorali (con sede a Firenze) e del Laboratorio Nazionale di Didattica della Storia (con sede a Bologna); è membro di importanti organismi scientifici e culturali, italiani e stranieri, tra cui l’Internetional Commisio for the History of Parliamentary and Representative Institutions. Dirige la rivista trimestrale “Meridione. Sud e Nord nel Mondo” e la collana de “I Quaderni di Radici e Futuro”; collabora a giornali e riviste, in Italia e all’estero (Spagna).

Specialista in Storia elettorale e delle Istituzioni politiche, ma in misura anche maggiore di Storia di Napoli e del Mezzogiorno, è autore di innumerevoli saggi e di una quindicina di volumi, tra gli ultimi: Viaggio attorno all’Europa, La Città del Sole, NA 2003, La microstoria della realtà campana, La Città del Sole, NA 2006, Repertorio-Dizionario dei Comuni della Provincia di Napoli, società, cultura, Paparo esd. NA 2007, Napoli, Mezzogiorno, Europa Potere, Istituzioni, Società, Liguori ed., NA 2008.

Si dedica assiduamente a diffondere e rafforzare i valori dell’antifascismo, della Costituzione repubblicana, della Legalità attraverso un lavoro capillare nel mondo della scuola. E’ stato, a questo riguardo, ideatore e responsabile scientifico di un programma pluriennale (2005-2010) di Educazione alla Legalità, rivolto alla formazione di docenti di scuola superiore (varie discipline), napoletani, campani, meridionali, e promosso, nonché sostenuto, dall’Assessorato alla Scuola della Regione Campania (nell’ambito del progetto Scuole Aperte). I risultati e i materiali di un impegno tanto intenso sono stati raccolti e diffusi nei testi monografici Educhiamo alla legalitàI e II (2010 e 2011), Edizioni Scientifiche Italiane di Napoli. Analoghi interventi sul tema della legalità ha svolto in scuole e presso Comuni, per impulso, in quest’ultimo caso, della Prefettura di Napoli.

In occasione del 70° anniversario delle Quattro Giornate di Napoli ha coordinato l’ampio programma promosso dal Comune di Napoli con grande partecipazione della cittadinanza alle manifestazioni diffuse su tutto il territorio e culminante nella solenne sessione tenuta il 28 settembre nel Maschio Angioino (Sala dei Baroni) alla presenza del Capo dello Stato. Nel corso di tale cerimonia, lo stesso prof. D’Agostino ha svolto la “lectio magistralis”.

Al momento lavora sulla storia di Napoli nella seconda metà del Novecento e su argomenti di Storia moderna ispano-napoletana; di prossima uscita, alcune pubblicazioni su tali temi.

DSC_4122

Giulia Buffardi

DSC_4076

Distaccata dal 1991 dalla Regione Campania, Assessorato Pubblica Istruzione, dal 2001 svolge l’incarico di direttrice e attualmente anche di tesoriere.

Laureata in Lettere moderne, consegue successivamente il diploma della Scuola di Perfezionamento in Archivistica e Biblioteconomia.  

Ha fatto parte della Commissione Biblioteca dell’Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia. Ha collaborato, con diverse recensioni, alle riviste «Italia Contemporanea», «Nord e Sud», «Resistoria», «Meridione. Sud e Nord nel Mondo».

È coautrice del volume I verbali del CLNN 1943-1946 (1995) e curatrice di una raccolta di scritti in onore di Vera Lombardi Dedicato a Vera (1996). Nel 2007 ha redatto la storia di alcuni Comuni della Provincia di Napoli in Repertorio-Dizionario dei Comuni della Provincia di Napoli. Storia, società, cultura a cura di G. D’Agostino (2007).

Dal 2007 cura in occasione dell’anniversario delle Quattro Giornate di Napoli (27 settembre – 1 ottobre 1943) i volumi della collana Dalle Quattro Giornate un impegno per Napoli.

È autrice nel 2010 di «Quel treno lungo lungo…» il Comitato per la salvezza dei bambini di Napoli, Ed . Dante & Descartes, ed ha curato nel 2014 Omaggio a Roberto Bracco, n. 4, 2013 di «Meridione. Sud e Nord nel Mondo»

Collabora all’impostazione e all’organizzazione di convegni e di mostre documentarie e fotografiche.

Francesco Soverina

Membro del direttivo dell’Istituto campano per la storia della Resistenza, dell’antifascismo e dell’età contemporanea “Vera Lombardi”, dal 2002 coordina «Resist-oria», Bollettino/rivista dell’ICSR, di cui è anche membro del comitato scientifico.

Laureato in Filosofia, è stato borsista dell’Istituto italiano per gli studi storici (Napoli, 1981/82) e della Fondazione Giorgio Cini (Venezia, 1987); professore a contratto di Storia contemporanea (2000/2001) e di Storia moderna (2002/2003) presso la facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Napoli “L’Orientale”, dal 1983/84 è docente di Filosofia e Storia nei licei.  

Componente del comitato scientifico (2000-2005) di «Giano, pace ambiente problemi globali» e dal 2012 del comitato scientifico di «Meridione. Sud e Nord nel Mondo», rivista diretta da Guido D’Agostino.  

Membro della Commissione nazionale per la didattica e la formazione dell’INSMLI (2002-2011);  direttore, relatore e tutor, dal 1990, in numerosi corsi di aggiornamento per insegnanti organizzati dall’ICSR, dall’IRSSAE e da vari istituti scolastici, con esperienze in Campania e nel Mezzogiorno; nel 2000/2001 docente di Storia dei flussi migratori nel corso IFTS per “Tecnico di mediazione culturale”, organizzato dalla Regione Campania.

Curatore dei lavori didattici Alle falde del Vesuvio (CUEN, 1996), primo classificato, nel 1995, sezione licei classici nel concorso “La memoria, le memorie” indetto dalla Regione Campania, e di Torresi in guerra (Oxiana, 1998), vincitore nel 1997 del premio provinciale “Giovanni Carfora”; nel 1998 ha ricevuto lo Stilo di bronzo, IX premio nazionale di pedagogia e didattica “Pescara”, con il progetto «Laboratorio di storia».

Nel 2010, in occasione del centenario dell’inaugurazione dell’Ilva ha coordinato, per conto dell’ICSR, la mostra La memoria d’acciaio. Una fabbrica, un quartiere, una città, curandone successivamente il catalogo. 

Ha al suo attivo svariati interventi in convegni scientifici ed ha collaborato all’ideazione del Convegno internazionale organizzato dall’ICSR 1943: Napoli, Campania, Mezzogiorno e Mediterraneo. Leggere il tempo negli spazi

Tra le sue pubblicazioni: La difficile memoria. La Resistenza nel Mezzogiorno e le Quattro giornate di Napoli, Dante & Descartes 2012; Il cittadino della società globale, Ferraro 2008; Per una storia del presente. La ricerca storica di fronte all’età globale, Ferraro 2007; ha, inoltre, curato Olocausto/Olocausti. Lo sterminio e la memoria, Odradek 2003. Ha collaborato all’Atlante della Resistenza (Bruno Mondadori-INSMLI, 2000) occupandosi dell’Italia meridionale.    

É autore di diversi saggi sulla rivista «Meridione», tra cui: Roberto Bracco tra fascismo e antifascismo, n. 4  2013, Le lesioni della democrazia nell’ Italia repubblicana, n. 2-3 2013; L’autunno del fascismo a Napoli, n. 2,  2011; La democrazia nell’età della globalizzazione e della crisi degli Stati nazionali, n. 3,  2011.   

Ha pubblicato pure La violenza politica di massa. Guerre, stermini e genocidi nella prima metà del Novecento, in «Resist-oria», 2009-2010; Emilio Sereni: il profilo di un rivoluzionario scienziato in Emilio Sereni. Ritrovare la memoria, Doppiavoce 2010; Il Mediterraneo tra incontri e conflitti in Per recuperare la memoria marinara di Napoli. Edizioni Scientifiche e Artistiche 2010; Le leggi razziali in Italia: un capitolo imbarazzante della nostra storia in “Archivio di Studi ebraici”, L’Orientale, 2009.

6DSC_4195

Mario Rovinello

Nato a Napoli il 17 ottobre 1973, si è laureato in Lettere Classiche presso l’Università di Napoli Federico II. Ha frequentato il corso di perfezionamento in Lingue e Letterature Classiche nel 1999-2000. Borsista del corso annuale di Alta formazione in Storia presso l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici ( 2000-2001). Docente a tempo indeterminato di materie letterarie nei licei dal 2007. Dal 2001 al 2007 ha lavorato presso le Edizioni Scientifiche Italiane (ESI), tenendo i rapporti con le testate giornalistiche campane e nazionali;  tuttora collabora con la ESI con contratti a progetto. Per l’ICSR cura i rapporti con il mondo della scuola ed è responsabile della biblioteca. Ideatore, promotore e relatore di Corsi di formazione, di Cicli di lezioni e di presentazioni di libri. Collabora con la cattedra di Letteratura italiana (prof. Ugo Maria Olivieri) presso la “Federico II” ed è stato nominato cultore della materia. Ideatore e relatore presso il Pan del corso di Storia “Nel cuore del Novecento”. Ideatore e relatore negli anni 2013 e 2014 del Laboratorio di Cinema e Storia presso l’Istituto Campano per la Storia della Resistenza Vera Lombardi. Esperto presso il Liceo Classico Umberto di Napoli e presso il Liceo Scientifico Nitti di Napoli nel corso “Storia@Europa”, organizzato dall’Università degli Studi di Napoli, dalla Direzione Scolastica Regionale della Campania e dall’ICSR. È stato membro del Comitato Tecnico Scientifico del Forum delle Scuole Storiche Napoletane. Componente del comitato editoriale della rivista “Meridione. Sud e Nord del mondo” e della rivista “Novecento.org” dell’INSMLI, del comitato scientifico della rivista “Resistenza Resistoria” e del comitato direttivo della rivista “il tetto”. Ha pubblicato oltre cento articoli sulle pagine culturali del “Roma” e numerosi contributi  su riviste e su libri collettanei, tra i quali L’intellettuale Caccioppoli e la Napoli degli anni cinquanta (“Meridione. Sud e Nord del Mondo”, 2004, 5), Cento anni di fratricidi nella sinistra italiana (“Meridione. Sud e Nord del Mondo”, 2007, 1), Dall’educazione civica all’educazione alla cittadinanza (“il tetto”, 2012, 282-283), Oscar Luigi Scalfaro, un uomo della Costituzione (“il tetto”, 2012, 288-289), La scuola dopo il Centocinquantesimo dell’Unità d’Italia (“il tetto”, 2012, 292), La scuola al centro della società democratica (“il tetto”, 2013, 298). È curatore del libro Un paese è ciò che la sua scuola è. Note e riflessioni sulla storia della scuola in Italia e nel Mezzogiorno (ESI, Napoli, 2013) e dei fascicoli Educhiamoci alla legalità II e Studi, opinioni e riflessioni, dei quali è anche tra gli autori. Ha curato con Ugo Maria Olivieri il dossier “Università e scuola”, pubblicato su “il tetto”, 2013, 293-294. 

DSC_9539

Laura Capobianco

DSC_9509

Laurea in filosofia. Docente di storia e filosofia.Coordina la sezione  “Donna e Memoria” dell’ICSR che si occupa di ricerca e di didattica della storia di genere. E’ autrice di numerose pubblicazione sulla storia delle donne in Italia e in particolare nel Mezzogiorno. Collabora con Enti e Istituzioni varie (UE, Stato, Regioni, Comuni) per la realizzazione di progetti di pari opportunità, di contrasto alla violenza di genere e di educazione ai sentimenti. Ha ideato la Scuola estiva delle Donne “Luoghi della memoria Memoria dei luoghi: le donne ricordano e raccontano” che dal 1993 si svolge ogni anno in località diverse della Campania. Cura “l’Archivio della memoria delle donne del Sud” che ordina i materiali raccolti nel corso delle scuole.

Andrea D'Angelo

DSC_4157

Laureato in Filosofia, ha lavorato nelle Ferrovie dello Stato.

Si interessa di storia del movimento operaio napoletano e di storia locale, partecipando alla pubblicazione di studi sulla storia dell’Area Orientale di Napoli.

Collabora dal 2008 con l’ICSR, occupandosi in particolare del riordino e inventariazione di fondi archivistici. Per l’Istituto ha pubblicato con Giulia Buffardi il volume Maurizio Valenzi la passione, la ragione. Politica, amministrazione e cultura nelle carte dell’archivio ICSR, Libreria Dante & Descartes, Napoli, 2009. Successivamente ha curato la Guida agli Archivi dell’Istituto Campano per la Storia della Resistenza. L’Archivio documentario – Parte prima, numero monografico della rivista “Resistenza/Resistoria”, 2012 – 2013. 

Luciana Cucari

DSC_9504

Laureata in Lettere classiche presso l’Università statale di Milano, ha insegnato fino al 2006 Italiano e Storia negli Istituti di istruzione di II grado. Esperta di didattica, è stata nelle scuole responsabile dell’Orientamento universitario e del mondo del lavoro, del Piano dell’Offerta Formativa, referente per il rinnovamento della didattica della storia contemporanea; ha organizzato e diretto corsi  di aggiornamento per i docenti. Successivamente ha collaborato con la cattedra di Storia moderna della facoltà di Lettere della “Federico II”, ora è impegnata nel lavoro di inventariazione e riordino di fondi in dotazione all’Archivio dell’ICSR. Docente in corsi dell’ICSR sui temi della legalità e della storia contemporanea, ha pubblicato materiale didattico sul Decennio francese, la civiltà del ‘600 e sull’Utopia; tra gli ultimi scritti, Letteratura e legalità in “Meridione”, 1 2010 e Un lungo percorso. Note su Fare storia, crescere cittadini  in “Resist-oria” 2011.  

Leopoldo Cicala

Marco Rossi Doria

Rosanna Conte